Redentoriste nell'abito originale raffigurato nel XX secolo.

La nostra storia

L'Ordine del Santissimo Redentore fu fondato il 13 maggio 1731, a Scala, nel Regno di Napoli, Italia.

L'Ordine del Santissimo Redentore è stato fondato il 13 maggio, a Scala, nel Regno di Napoli.

La fondatrice, Bl. Maria Celeste Crostarosa fu religiosa in un Conservatorio alla Scala e mistica. Sotto l'ispirazione divina, scrisse Nove Regole per il nuovo Ordine che, secondo le sue rivelazioni, doveva essere stabilito alla Scala. Determinante per la fondazione del nuovo Ordine fu la collaborazione di Sant'Alfonso Liguori. A loro volta le ispirazioni di M. Celeste hanno influenzato Sant'Alfonso a fondare la Congregazione dei Missionari - chiamati Redentoristi nel 1732.

Le Redentoriste sono chiamate dal Padre ad essere, nella Chiesa e nel mondo di oggi, Memoria vivente del Redentore. L'Ordine è costituito da comunità, che si sforzano di vivere il Vangelo di Cristo, all'interno della clausura papale.

Nostra Signora di

Perpetuo Soccorso

Un'antica icona della Madonna affidata da Papa Pio IX nel 1866 per “Farla conoscere in tutto il mondo!”

icon alphonsus.jpg

1696 – 1787: Dottore della Chiesa, Fondatore della Congregazione CSSR e contribuì alla Fondazione delle Redentoriste

Sant'Alfonso

Il concetto originario di vita religiosa di M. Celeste è quello di essere una vita nascosta con Cristo in Dio, che diventa irradiazione di Cristo e delle sue opere.

Maria Celeste fondò un monastero a Foggia nel 1738, dove si osservava la primitiva regola. Sant'Alfonso, divenuto vescovo, invitò le suore nella sua città episcopale, sant'Agata dei Goti. Nel XIX secolo l'Ordine si diffuse prima a Vienna e poi in Belgio, Olanda, Irlanda, Francia e Inghilterra. Nel XX secolo l'Ordine si è diffuso anche in tutti gli altri Continenti.

Il 18 giugno a Foggia (Italia) è stata proclamata beata M. Celeste Crostarsoa.

195477131_516877806157558_6623554042052581470_n.jpg

Redentoristine a Scala, Italia, oggi.